ALESSANDRO AMANTE

Alessandro AmanteAlessandro Amante è un regista. Nasce a Bologna nel 1987. Da sempre appassionato di cinema, si reca giovanissimo negli Stati Uniti per seguire vari corsi, come quello di fotografia e sviluppo fotografico a Santa Cruz (2004), e a Boston (2005) dove frequenta un corso di critica cinematografica.
Dopo gli studi classici si laurea in Lettere Moderne all’Università di Bologna, con una tesi in storia contemporanea (2012). Durante gli studi compie alcune esperienze artistiche come il cortometraggio “Otto minuti” (vincitore del Premio Iceberg 2011) e lavorative, seguendo il behind the scenes di vari spot (Oroblu, Vape e Chiacchiere). In occasione della consegna della Laurea Honoris Causa al Maestro Riccardo Muti all’Università IULM nel 2012, è fotografo ufficiale; i suoi scatti sono stati pubblicati su tutte le testate nazionali.

In seguito alla laurea in Lettere, decide di trasferirsi a Los Angeles per studiare filmmaking al Master della New York Film Academy, dove si laurea due anni dopo con il massimo dei voti.
Durante gli studi è uno dei tre studenti selezionati per un workshop di direzione attori tenuto dal veteran actor Matthew Modine (Full Metal Jacket, Ogni maledetta domenica, Transporter Extreme).
Il suo ultimo cortometraggio, “Her Ring”, è in concorso ufficiale al Premio David di Donatello 2016 e in altri Festival Internazionali.
Dopo il Master lavora in produzione a Los Angeles, producendo film e video musicali come “Angels” per Lucia Moon, in occasione dei cent’anni della strage armena e collabora alla realizzazione del cortometraggio “Redux” con la star Eric Roberts (nominato all’Oscar come Miglior Attore non protagonista per il film “Runaway Train”) e a due spot per Yamaha. Lo stesso anno, in Italia, dirige alcune pubblicità per Italy Family Hotels, Telefono Azzurro e Berner (che gli fa vincere un secondo premio e una menzione speciale al Premio Sartori 2015).
Dirige anche documentari come “Casagrande” sull’omonima opera d’arte degli artisti Zimmerfrei e “La tela di Giuliano” sul sogno realizzato del meccanico bolognese Giuliano Giunta che nell’arco di tutta la vita costruisce da solo la macchina dei suoi sogni.
Il trailer di quest’ultimo progetto ha vinto il Premio Miglior Direzione Artistica e Miglior Trailer al Festival Long Island International Film Expo del 2016

 

Awards:

 

Premio David di Donatello 2017 – Selezione ufficiale

Doc Under 30 Film Festival – Miglior Colonna sonora

Doc Under 30 Film Festival 2016 – Miglior Film

Long Island International Film Expo 2016 – Miglior Direzione Artistica

Long Island International Film Expo 2016 – Miglior Trailer

Premio David di Donatello 2016 – Selezione ufficiale

Premio Sartori 2015 – Menzione Speciale

Premio Iceberg 2011